Libano: il contingente italiano a sostegno delle scuole

I caschi blu, alla guida del comandante Margheriti del Savoia di Grosseto, portano materiali scolastici agli studenti libanesi

Al Mansouri (Libano), 6 febbraio 2018 – Il contingente italiano della missione “Leonte” ha organizzato una serie di donazioni a varie strutture scolastiche nelle aree dove attualmente opera, nel sud del Libano. La generosità di alcune associazioni italiane ha permesso, infatti, di aiutare tanti piccoli studenti libanesi a svolgere al meglio le lezioni nei loro primi anni di studio. I caschi blu di Italbatt, alla guida del comandante del reggimento Savoia Cavalleria di Grossetocolonnello Cristian Margheriti, hanno potuto prendere contatto con le istituzioni locali e alcuni dirigenti scolastici; la loro organizzazione continua a migliorare così come dimostrano i numeri degli studenti che frequentano le scuole fino a questo momento raggiunte e con le quali si stanno progettando ulteriori possibilità di cooperazione e sostegno. Un pensiero comune ha unito nel loro primo incontro il dirigente scolastico del paese di Al Naqoura con il comandante di Italbatt, concordi nell’affermare: “Il sostegno allo sviluppo dei piccoli studenti di oggi è un passo concreto verso un futuro migliore per la Nazione, in qualunque parte del mondo si trovi”. I materiali donati nell’ultima settimana sottolineano la forte unione dei due reparti che operano come Italbatt. La generosità dell’ Unuci di Pistoia e del Pasfa di Grosseto, hanno infatti contribuito ad alimentare l’ottimo rapporto creatosi tra i militari italiani della “Folgore”, provenienti dal 183° reggimento paracadutisti e dal Savoia Cavalleria, con tutti gli attori locali con cui Italbatt sta venendo in contatto nelle fondamentali attività di cooperazione civile militare.
Irene Blundo

LA NAZIONE