HA VISITATO BERRI E DERIAN PER GLI AUGURI DELLA FESTA DEL FITR, IL GENERAL AOUN : CI SIAMO MESSI D’ACCORDO SU DELLE QUESTIONI CHE FANNO PIACERE A TUTTI I LIBANESI.

Il Presidente del Blocco Cambiamento e riforma, il generale Michel Aoun, ha fatto visita a Nabih Berri, Presidente della Camera, a Ain al-Tineh, per gli auguri della festa del Fitr e insieme hanno visualizzato gli attuali sviluppi.Per la stessa ragione, Aoun aveva visitato anche Dar Al-Fatwa, dove ha incontrato il Gran Mufti Sheikh Abdul Latif Derian. Dopo aver stretto la mano ai presenti, c’è stato un incontro durato mezz’ora tra Aoun e Derian tenuto nel suo ufficio privato.

Dopo l’incontro Aoun ha detto : “Questa è una visita per fare gli auguri e abbiamo augurato a tutti i libanesi una felice festa del Fitr e in particolare ai musulmani, e noi così, torniamo alle nostre tradizioni originali partecipando alle feste e condividendo il nostro senso di amore evidenziando la nostra passione per costruire la nostra società, che a dispetto della sua caratteristica essendo una società pluralistica, ma questa caratteristica rimane all’interno della sua unità, questo non è il nostro slogan, ma una parte della nostra tradizione e della nostra vita e ci auguriamo che la pace torna in tutto il Medio Oriente e che il Libano gode l’armonia “.

Domanda: Ci sono notizie di stampa dell’esistenza di un contatto diretto o indiretto con il Movimento del Futuro Saad Hariri, quale è la veridicità di queste informazioni? – Aoun ha risposto: “Siamo in contatto costante, è vero che ci sono contraddizioni politiche, ma il nostro rapporto è rimasto un rapporto sano sul piano sociale e umanitario, quindi non dovrebbe sorprendere se il rapporto continuerà.”

Domanda: Come è il vostro rapporto con Nabih Berri?

– “Siamo anche in contatto con Nabih Berri, ieri l’ex ministro dell’energia (ministro degli Esteri e Espatriati Gebran Bassil) gli ha fatto visita per mettersi d’accordo e sono già state concordate diverse questioni che fanno piacere a tutti i libanesi e aiutano anche altri intese, perché ci sono molte questioni ancora in sospeso.”

Domanda: intende tra la questione in sospeso c’è quella dell’elezione del Presidente? – Egli rispose: “In verità questa è una delle questioni che sarà discussa con tutte le fazioni libanesi e non si limita a una persona, desideriamo la comprensione e se questa comprensione non accade e l’abbiamo provato, portando il Libano, poi in una brutta situazione e abbiamo visto quali sono i suoi ripercussioni sulla cattiva situazione economica, oltre al deficit di bilancio, quindi era inevitabile che diamo nuovo impulso al Libano, a Dio piacendo, per uscire da questa crisi, e questo è il nostro desiderio. ”

Domanda: aspettate l’elezione del Presidente della Repubblica in un prossimo futuro? – Egli rispose: “Se Dio vuole”.

 

articolo da www.Tayyar.org tradotto da M.B

Previous post O que o bilionário que quer a Oi tem a ver com os refugiados
Next post LA RICETTA DELLA SETTIMANA : IL TABBULE (DA M.B)
%d bloggers like this: